Silvia Sellani: “Una volta messo il casco siamo tutti nemici”

Leader nella classifica “Lady” Silvia Sellani è alla guida della smart EQ fortwo di Mercedes-Benz Roma e in pista sa difendersi molto bene. La romana ha iniziato a correre nel 1998 e nel terzo round disputato a Vallelunga si è fatta valere.

 

Il campionato smart EQ fortwo e-cup vedrà correre in pista, per tutte le cinque gare del calendario, due donne e una di queste è Silvia Sellani, pilota donna esperta che si è messa per la prima volta al volante nel 1998. Romana, negli anni 2000 e 2001 aveva già partecipato al campionato smart aggiudicandosi l’under 25, e l’esperienza certamente non le manca.

Una donna con la passione dei motori…
Fa strano vero? Questa passione è di famiglia, nasce da mio papà che correva. Io e mio fratello siamo cresciuti negli autodromi, abbiamo passato pomeriggi interi a seguirlo, per noi è il pane quotidiano”.

Una donna che si mette al volante come viene vista?
Io la vedo bene, una volta messo il casco ci concentriamo sull’obiettivo per portare a termine la missione con il massimo dei voti. Secondo me sono più i maschietti a non vederla bene! Se gli sei davanti non gli piace tanto, ma poi dipende. C’è l’uomo che ti esalta e ti fa i complimenti, c’è l’uomo al quale non sta bene. A me non interessa, seguo la scuola di mio papà che mi diceva sempre: “Una volta messo il casco siamo tutti nemici. Guarda avanti e migliora sempre, giro dopo giro””.

Com’è andato il fine settimana di Vallelunga?

È stato un weekend circondato da un po’ di tensione, essendo io molto legata a questo circuito. Inoltre ho avuto qualche problema a trovare il giusto compromesso tra macchina e pista. In Gara1 sono partita tredicesima, ho fatto una buona partenza e alla prima curva sono riuscita a recuperare quattro posizioni. In Gara2, all’uscita dalla prima curva, ci sono stati vari contatti e questo mi ha portato a retrocedere. Sono poi riuscita a recuperare tre posizioni, ma la macchina aveva subito dei danni. Sono stata la prima donna a tagliare il traguardo in Gara 1 e ho mantenuto la leadership nella classifica Lady. Posso dire che è stata una bella avventura, ed è stato un weekend di crescita continua. Mi rifarò a Magione! Ringrazio Mercedes Benz Roma per la bella opportunità che mi sta dando”.